Ritornare in forma dopo le feste? Ecco alcuni alimenti che ci aiutano davvero!
Ritornare in forma dopo le feste? Ecco alcuni alimenti che ci aiutano davvero!

Ritornare in forma dopo le feste? Ecco alcuni alimenti che ci aiutano davvero!

Dopo questo periodo di cenoni e calze ricche di ogni golosità si è in cerca di rimedi facili e veloci per poter ritrovare il proprio peso forma, ma la soluzione per depurarsi e star bene non è certo il digiuno o un singolo giorno di frutta e verdura. Quello che veramente può fare la differenza è scegliere di seguire con costanza un’alimentazione corretta ed equilibrata eliminando tutto ciò che ha contribuito a quel senso generale di gonfiore e spossatezza. In questa ardua impresa diversi sono gli alimenti che possono aiutarci.

Scopriamoli insieme:

Carciofi e finocchi sono i veri alleati del nostro organismo perfetti per depurare il corpo dopo gli eccessi alimentari. In particolare, regolano l’intestino e contribuiscono a mantenere una normale funzionalità dell’apparato digerente, riducono il gonfiore addominale, favoriscono la diuresi e sono ottimi per diminuire l’acidità gastrica tipica delle abbuffate; le sostanze contenute nel radicchio, invece, che conferiscono il caratteristico sapore amaro, sono in grado di stimolare i succhi gastrici e facilitare la digestione. Quindi via libera ad insalate di radicchio e finocchi o sformati di carciofi al forno (ottimi anche bolliti o stufati).

Molto consigliati sono anche i cavoletti di Bruxelles, il cavolo verza e il cavolo cappuccio. Questi ortaggi contengono zeoxantina, sulforafano e isotiocianati, sostanze dalla forte azione antiossidante, considerati dei veri rimedi naturali per contrastare i radicali liberi e ridurre l’infiammazione sistemica dell’organismo. Attenzione però: così come per le altre Brassicacee, essendo ricchi di purine, sono inadatti a coloro che soffrono di iperuricemia o gotta.

Per chi poi non vuole rinunciare a qualcosa di dolce la mela cotta con una spolverata di cannella può rappresentare un ottimo spuntino post pranzo o una golosa merenda pomeridiana. Ha proprietà lassative e disintossicanti e in più è facile da digerire. L’aggiunta di cannella poi esalta il sapore dolce della mela e la arricchisce di antiossidanti. Questa preparazione è indicata anche in caso di raffreddore, di convalescenza o mal di stomaco.

Un altro consiglio utile è quello di consumare alimenti capaci di ripristinare la flora batterica intestinale messa a dura prova dopo i cenoni e i vari strappi alle regole. Tra questi spiccano lo yogurt, il kefir ed il latte fermentato, i quali contribuiscono a ripopolare l’intestino di microrganismi utili e allo stesso tempo facilitano la digestione. Uno yogurt bianco accompagnato da cereali integrali o pezzetti di frutta rappresenta ad esempio una colazione ideale per iniziare bene la giornata e favorire il benessere dell’intestino.

Ma non dimentichiamoci che per sentirsi meglio e depurarsi la vera parola d’ordine è: idratazione! È bene, infatti, recuperare le vecchie e sane abitudini come bere tra gli 8 e i 10 bicchieri d’acqua durante tutto l’arco della giornata oppure consumare infusi e decotti. Fondamentali per ritrovare un normale equilibrio idrico perso durante le feste.

Ma quali infusi scegliere?

L’infuso di carciofo e tarassaco è un ottimo rimedio per depurare l’organismo e facilitare i compiti di fegato, pancreas e intestino. Favorisce la diuresi e migliora la circolazione sanguigna. Quello con foglie di radice di genziana, invece, ha proprietà digestive, mentre Il tè verde e la tisana di zenzero e limone, ricchi di antiossidanti e sostanze energizzanti, stimolano e attivano il metabolismo. La radice di zenzero, inoltre, è anche utilizzata contro la nausea (soprattutto quella gravidica), la diarrea e per contrastare il mal di stomaco.

Se è vero che seguire una sana alimentazione è la base per rimettersi in sesto, non va dimenticata però l’attività fisica. Per sentirsi meglio, ridurre il gonfiore e perché no, recuperare il proprio peso forma, basterebbe seguire poche semplici regole: preferire le scale all’ascensore, andare a lavoro a piedi, fare una camminata di 30 min a passo svelto o, per i più audaci, praticare almeno 30 min di sport da camera in casa.

Dott.ssa Ornella Donnarumma Biologa Nutrizionista

Data pubblicazione: 12 Gennaio 2021