Aglio 🧄: novembre è il momento giusto per piantarlo!
Aglio 🧄: novembre è il momento giusto per piantarlo!

Aglio 🧄: novembre è il momento giusto per piantarlo!

Tenetevi pronti, perché novembre è il periodo giusto per piantare l’aglio, una delle piante più particolari e utili. Come avrete notato, ho detto “piantare” e non seminare, appunto perché l’aglio è fa parte della famiglia delle bulbose, e quindi si coltiva sotterrando gli spicchi, che sono la sua via di propagazione, dal momento che non può essere coltivato in nessun’altra maniera. La cosa particolare di questa pianta è che ha un uso non solo culinario, ma anche medicinale.

Non è poco dire infatti che sia tra gli ortaggi con più proprietà naturali curative al mondo, e se vi incuriosisce entrare nel dettaglio e scoprire le sue tante qualità, potete leggere questo articolo 👉🏻 L’AGLIO: UN SUPER FOOD.

Coltivare l’aglio non è forse il sogno di tutti, ma dedicare un pezzettino di orto per coltivarlo è un buon modo per non lasciare il terreno incolto durante i mesi invernali e per raccogliere poi dei bulbi a km 0, con un gusto ben diverso da quelli industriali del supermercato! Vediamo, dunque, come fare!

.

CONSIGLI UTILI PER COLTIVARE L’AGLIO

.

Per iniziare dovete prima di tutto procurarvi dei bulbi sani e soprattutto buoni, e per far ciò potete affidarvi ai vivai specializzati o agli agricoltori esperti nella produzione di aglio bio. Il bello è che questa pianta non ha bisogno di troppe cure e nemmeno di terreni specifici: una semplificazione che lo rende adatto anche per chi è alle prime armi. Ciò che si pianta sono gli spicchi, da separare con attenzione a mano da una testa di aglio. Il consiglio che voglio darvi è quello di utilizzare solo gli spicchi esterni, mentre il resto non va piantato. Un altro accorgimento è che la punta deve essere posizionata verso l’alto, a circa quattro cm sottoterra. Da quell’unico spicchio se ne formeranno molti altri, fino a ottenere il tipico bulbo che conosciamo molto bene.

Per capire quando è il momento giusto per la raccolta dell’aglio, basta tenere d’occhio le foglie verticali della pianta: quando quelle alla base inizieranno a seccare, significa che il momento è vicino, e bisogna aspettare finché non ne rimangono solo poche verdi. Il bello è che, anche una volta raccolto, questo ortaggio si conserva egregiamente nei luoghi freschi e asciutti, ed quindi comodo, perché non è necessario utilizzarlo subito. Prima di ritirarlo è bene lasciarlo possibilmente al sole (o comunque all’aria aperta) per qualche giorno, in modo che si asciughi esternamente, per evitare marciumi successivi. Inoltre è una pianta decisamente “easy”, ovvero semplicissima e poco impegnativa: dato che si inizia a coltivare in autunno, le innaffiature saranno ridottissime!

Per il resto, non vi accorgerete quasi di aver messo a dimora l’aglio, anzi, quando vedrete spuntare le punte delle foglie sarà una bella sorpresa! Una volta raccolto, potete tenere da parte dei bulbi e utilizzarli l’anno successivo per rinnovare la vostra dispensa, senza acquistarne di nuovi! Un’ultima cosa: piantandolo a novembre (a inizio mese), l’aglio verrà poi per luglio, per cui dovete cercare un fazzoletto di terreno tutto per lui, da non toccare poi per molti mesi!

.

L’AGLIO E LE LEGGENDE

.

Ora però so quello che state pensando: come mai l’aglio è considerato, nelle storie, un antidoto contro vampiri, streghe e Co? 🧛 🧙🏻‍♀️ Mi sono posta la stessa domanda anche io un sacco di volte: sarà che siamo nella settimana di Halloween, sarà che non vedo l’ora fra qualche mese di raccogliere il mio aglio, ma ho voluto togliermi questa curiosità che avevo da troppo tempo. A quanto pare, viene utilizzata questa pianta perché è sempre stata associata alla guarigione, con proprietà antibatteriche, trasformandosi in un repellente economico e naturale contro gli incontri inappropriati con personaggi cattivi… addirittura si ipotizza che i vampiri scappino sentendo la “puzza” dell’aglio perché non vogliono essere contaminati dal suo odore forte!

.

A prestissimo!

Laura Ravarotto

Data pubblicazione: 1 Novembre 2020